Contagi: evoluzione delle regioni

Per seguire l’evoluzione del numero dei contagi, pubblichiamo ogni giorno un grafico riassuntivo che mostra la situazione di ciascuna regione italiana. Il numero di nuovi positivi negli ultimi 7 giorni per 100.000 abitanti è riportato sull’asse orizzontale mentre il tasso di contagio Rt è riportato sull’asse verticale; il numero di terapie intensive per ogni 100.000 abitanti, infine, è riportato come dimensione del cerchio azzurro. Le barre blu mostrano l’errore sulla stima di Rt.

Quando Rt>1, il numero dei contagi è in aumento, mentre, se  Rt<1, il numero dei contagi è in diminuzione. Sono anche riportate le soglie pari a 1, 1,25 e 1,50 che portano al passaggio di una regione in zona gialla, arancione e rossa.

Fig. 1: tasso di contagio Rt versus numero di casi positivi negli ultimi 7 giorni per ogni 100.000 abitanti. Il grafico è interattivo. È possibile evidenziare ciascuna regione facendo click o doppio-click sulla legenda a destra.

Il grafico è interattivo e, facendo click su ciascuna regione nella legenda a destra (e poi doppio-click se si vuole visualizzare solo quella regione) si può vedere la sua situazione nei giorni precedenti, a partire dall’inizio della pandemia. Questo mostra la “traiettoria” che ha seguito finora quella regione su questo grafico. I punti evidenziati in colore blu corrispondono ai giorni più recenti.

Nella figura sotto è riportata ad esempio la traiettoria del Veneto che ultimamente ha avuto un andamento abbastanza regolare.

Rt vs casi a 7 giorni

Fig. 2: traiettoria della regione Veneto nel grafico mostrato in Fig. 1.

Quando Rt>1, il numero dei contagi aumenta giorno dopo giorno, quindi i punti sulla curva si spostano verso destra (freccia rossa nella figura sopra) e restano nella parte alta del grafico, mentre quando Rt<1 il numero dei contagi diminuisce, e i punti sulla curva si spostano verso sinistra (freccia blu) restando nella parte bassa del grafico. La traiettoria, quindi, negli ultimi mesi, segue una curva che somiglia approssimativamente ad una spirale.

In questo modo, è possibile vedere qual è la tendenza degli ultimi giorni, che sono evidenziati in blu anziché grigio. In Veneto, dopo una fase di marcato calo dei contagi, Rt è di nuovo in crescita ed il numero dei contagi ha ripreso, seppur moderatamente, ad aumentare e la regione si sta avvicinando di nuovo al valore soglia di Rt pari ad uno.

Un grafico molto simile è riportato sotto. Sull’asse orizzontale è riportato il numero di nuovi positivi negli ultimi 14 giorni per 100.000 abitanti (il numero di casi mediati su 14 giorni sono preferiti nelle normative europee, mentre la media a 7 giorni fu proposta in un DPCM italiano), e sull’asse verticale, anziché Rt, viene riportato il tasso di crescita dei casi misurato in % al giorno, e può essere sia positivo che negativo. Rt è legato al tasso di crescita da una semplice relazione (la relazione si può trovare in un nostro articolo), ma l’incertezza della stima del tasso di crescita è minore di quella della stima di Rt. E quindi risulta preferibile quotare il tasso di crescita piuttosto con non Rt.

Fig. 3: tasso di crescita versus numero di casi positivi negli ultimi 14 giorni per ogni 100.000 abitanti. Il grafico è interattivo. È possibile evidenziare ciascuna regione facendo click o doppio-click sulla legenda a destra.

Come nel grafico precedente, quando il tasso di crescita è maggiore di zero il numero dei contagi aumenta giorno dopo giorno, e i punti sulla curva si spostano verso destra (freccia rossa nella figura sotto), mentre quando il tasso di crescita è minore di zero il numero dei contagi diminuisce, e i punti sulla curva si spostano verso sinistra (freccia blu). L’uso del numero di casi a 14 giorni anziché 7 rende la curva più regolare.

Fig. 4: traiettoria della regione Veneto nel grafico mostrato in Fig. 3.

Potete vedere la tendenza della vostra regione e confrontarla con le altre su questo grafico selezionando due o più regioni alla volta nei grafici delle Fig. 1 e 3:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × cinque =